CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE: I VANTAGGI PER LE AZIENDE

Oggi se ne parla molto, ma non tutti conoscono realmente i vantaggi che il contratto di somministrazione può apportare all’azienda che sceglie di applicarlo.

Di seguito ne elencheremo alcuni:

  1. 1.      Risparmio di tempo e risorse economiche.
    La ricerca e selezione del personale viene effettuata dall’ufficio HR dell’Agenzia per il Lavoro che - anche attraverso il proprio database, all’interno del quale vengono raccolti quotidianamente curricula di candidati con esperienze e attitudini diverse – risponde con rapidità a qualsiasi richiesta.
  2. 2.     Personale temporaneo.
    Che si tratti di picchi di lavoro, di lavori stagionali, di sostituzioni, ogni organizzazione può avere la necessità di inserire temporaneamente del personale. Attraverso l’Agenzia per il Lavoro, le aziende non hanno legami contrattuali con il somministrato, ma esercitano su di lui il potere di gestione e coordinamento.
  3. 3.      Flessibilità contrattuale.
    L’Agenzia per il Lavoro offre alle aziende la possibilità di scegliere tra diversi tipi di contratto per gestire le oscillazioni del mercato: somministrazione a tempo determinato (anche per brevi periodi), somministrazione a tempo determinato con Monte Ore Garantito (MOG) e somministrazione a tempo indeterminato (staff leasing).
  4. 4.      Esternalizzazione dei servizi amministrativi.
    L’Agenzia per il Lavoro mette a disposizione il proprio ufficio amministrativo per occuparsi internamente di tutte le pratiche e procedure legate all’assunzione e al mantenimento del candidato (es: cedolini paga, CUD, assenze, malattie ecc.).

  5. Attraverso la somministrazione, offriamo un vasto ventaglio di opportunità che consentono alle aziende di sviluppare la produttività delle proprie risorse e di impiegarle al meglio.